Il mondo della finanza e degli investimenti in generale ha subito una radicale trasformazione da quando e’ nata la new economy. Prima di Google, Facebook, Apple e tante altre realtà gli investimenti venivano effettuati su strumenti finanziari ordinari o comunque derivati, quelli che poi si sono rivelati distruttivi per l’economia mondiale in seguito alla crisi del 2007/2008 con i SUBPRIME.

Nel 2007 mentre la Lehman Brothers  chiudeva i battenti, la Apple inventava lo Smartphone e Facebook apriva i primi profili. Da quel momento e’ cambiato tutto, anche il modo di investire.

Il mondo delle startup, con l’ingresso di altre grandi aziende nel settore degli Smartphone e la conseguente apertura del Apple Store E Google Store, era ormai sdoganato. Il moltiplicarsi delle App scaricabili, gratis e a pagamento ha permesso agli sviluppatori di creare giochi e applicazioni  – come Angry Bird, Pokemon go e Ruzzle – che permettessero guadagni stellari.

La diffusione dei Device mobile ha fatto sì che le App arrivassero praticamente ovunque con un tempo di utilizzo medio per persona che supera ad oggi le 5 ore. 

Questi grandi flussi di denaro hanno creato interesse per i grandi investitori che il tempo ha poi trasformato in business Angel, venture capital, Private Equity. Le startup hanno avuto lo slancio necessario a sviluppare la loro idea proprio grazie e queste figure con un ritorno sull’investimento esponenziale ( ROI).

In molti casi agli investitori si associano delle strutture nate appositamente per lo sviluppo dei progetti in startup: gli incubatori,  organizzazioni che accelerano in maniera sistematica i processi di creazione di nuove imprese fornendo loro servizi di supporto integrati e spazi fisici dove poter lavorare.

Gli acceleratori cercano invece startup in fase di sviluppo avanzato con un loro modello di business  e che abbiano un prototipo del proprio prodotto. Queste organizzazioni offrono, attraverso l’affiancamento di tutoraggio, una accelerazione sullo sviluppo che altrimenti impiegherebbe molto più tempo. Queste fasi di accelerazioni sono legate soprattutto agli investimenti effettuati.

Oltre 10k startup in Italia nel 2018

20%

Quota capitale privati dedicata alle startup

Oltre 250 milioni di Euro di investimento in startup nel terzo trimestre 2018

62%

Aumento degli investitori in startup nel 2018

Le startup in genere vengono associate al concetto di innovazione, che possono essere progetti  digitali o fisici. Gli investitori sono alla continua ricerca di progetti su cui puntare prima che questi entrino in queste strutture.

Tutto nasce da un idea che deve essere nello stesso tempo nuova e vincente, per essere interessante e appetibile agli occhi degli investitori deve avere naturalmente  determinati requisiti:

  • Idea innovativa
  • Marchi o brevetti
  • Team strutturato con tutte le figure professionali necessarie per portare avanti il progetto.
  • Prototipo
  • Eventuali proprietà in termini di software e/o algoritmi

Un investitore non e’ un filantropo, ma uno speculatore. Una startup può essere lanciata e poi venduta,  in gergo EXIT , ricavandone come nel caso di whatsapp o Instagram miliardi di dollari.

Fondo digitale nasce dall’esigenza di rendere accessibile al mondo delle startup  chi non ha particolari conoscenze dei mercati finanziari oppure non ha nessuna competenza in merito alle startup ma vuole diversificare il proprio patrimonio mantenendo il rischio basso e puntando su una dinamicità che gli strumenti finanziari oggi non hanno.

Con l’ausilio di Pakino Express e il suo network, Fondo digitale punta ad essere un valido interlocutore sia per gli investitori, che saranno gestiti da un gruppo di professionisti esperti nell’analizzare  finanziariamente le proposte di startup, sia per i giovani Startupper che sono alla continua ricerca di fondi per realizzare e lanciare le proprie idee.

Fondo digitale e’ un fondo chiuso regolato da uno statuto che ne determina l’utilizzo integrato norme legislative in vigore.

Se vuoi avere maggiori informazioni e aderire a Fondo digitale compila il form per essere contattato entro 48 ore da un nostro consulente.

Prenota la tua consulenza GRATUITA

Compila il form e sarai ricontattato entro 48 ore

Messaggio inviato correttamente